fbpx

Alopecia androgenetica femminile: una sfida da affrontare

Per alopecia si intende la perdita dei capelli localizzata o diffusa e più comunemente è legata agli ormoni, alla genetica e a fattori ambientali. In questo caso si parla allora di alopecia androgenetica. E si manifesta in modo diverso, a seconda dei casi. Negli uomini crea la cosiddetta stempiatura ai lati della fronte, mentre nelle donne la perdita di capelli può essere localizzata o diffusa su tutta la testa, con assottigliamento specialmente nella zona fronto-temporale, in cui si nota un diradamento dei capelli ed è molto raro che si diffonda a chiazze.

Alopecia androgenetica femminile, percentuale di incidenza

Quanto incide l’alopecia androgenetica femminile? Si stima che possa colpire il 20-25% di ragazze molto giovani e fino al 40% delle donne dopo la menopausa. Dal momento che ha uno stretto legame con gli ormoni, può manifestarsi anche dai primi cicli mestruali.

Fattori ormonali, ereditari e immunologici

La predisposizione a sviluppare l’alopecia androgenetica femminile può essere ricondotta a diversi fattori tra cui ormonali, ereditari e immunologici.

Fattori ormonali

Fattori ormonali possono essere legati a periodi della vita molto intensi in cui possono verificarsi vari squilibri, come la gravidanza o la già citata menopausa, o a condizioni come la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), che crea ritardi e irregolarità nel ciclo mestruale, aumento di peso e acne. Questo è uno dei casi più comuni. Molte donne soffrono di iperandrogenismo, ovvero di eccesso di androgeni. La causa principale dell’alopecia androgenetica femminile è legata agli ormoni androgeni, in particolare al diidrotestosterone (DHT). Gli enzimi che si trovano nei follicoli piliferi trasformano il testosterone in DHT, che riduce la fase di crescita e crea un assottigliamento dei capelli.

Fattori ereditari

Tutti coloro che abbiano parenti stretti, come ad esempio mamma, nonna o sorelle, che hanno sofferto o soffrono di alopecia androgenetica, hanno molta più probabilità di svilupparla a loro volta in futuro.

Fattori immunologici

Anche le malattie, soprattutto quelle autoimmuni, influenzano il benessere e la crescita dei tuoi capelli.

Fattori nutrizionali e ambientali

Non solo i fattori ormonali, ereditari e immunologici. Per l’alopecia androgenetica femminile bisogna stare attenti anche a quelli nutrizionali e ambientali, per poter affrontare e sconfiggere l’alopecia androgenetica.

Fattori nutrizionali

Un’alimentazione carente di vitamine, proteine e minerali influisce negativamente sulla tua salute e anche su quella dei tuoi capelli. Seguire una dieta ricca di questi preziosi nutrienti ti fornirà un prezioso aiuto.

Fattori ambientali

Oltre alla dieta squilibrata e povera di fibre, anche ansia e altre condizioni patologiche possono influire o addirittura aggravare l’avanzata dell’alopecia.

Alopecia androgenetica femminile, cosa comporta?

L’alopecia androgenetica femminile, soprattutto se ereditaria, causa molto imbarazzo e insicurezza in chi ne soffre. La calvizie può causare paura, vergogna e difficoltà nel farsi vedere senza un cappello o con i capelli legati per coprire le aree interessate dall’alopecia.

Affrontare quest’esperienza può essere molto demotivante. Se stai vivendo i sintomi dell’alopecia androgenetica e desideri una valutazione professionale, non esitare a contattarci presso Hair Port Clinic. I nostri esperti nella cura dei capelli sono pronti a esaminare la tua situazione e a offrirti soluzioni personalizzate per affrontare la caduta dei capelli, inclusi trapianti all’avanguardia. Con sfida e determinazione, è possibile recuperare la densità dei capelli. E a Hair Port Clinic sei nel posto giusto.
Leggi anche: Lo stress può causare la perdita dei capelli?