Caduta dei capelli dopo la gravidanza: strategie di gestione

Diventare mamma, specialmente per la prima volta, è un evento straordinario che cambia la vita per sempre. Molte donne, però, dopo la gravidanza possono sperimentare un fenomeno piuttosto comune: la caduta dei capelli, che di norma si verifica a circa 3 mesi dal parto.

Ma come è possibile affrontare questo problema? In questo articolo ti daremo alcune strategie di gestione per aiutarti a recuperare la densità della tua chioma post-partum.

Quali sono le cause principali?

Subito dopo aver partorito, molte neo-mamme vedono i loro capelli indebolirsi e cadere copiosamente. Vediamo quali sono le cause principali:

– Cambiamenti ormonali. Durante la gravidanza si verifica un aumento degli estrogeni, ovvero, degli ormoni che rendono i capelli addirittura più lucidi e più folti. Immediatamente dopo il parto, però, il loro livello cala drasticamente e questo cambiamento improvviso incide moltissimo sui follicoli piliferi, facendoli diventare sempre più deboli

– Ciclo naturale del capello. Come funziona più nel dettaglio? Inizia con la fase anagen, quella di crescita, poi c’è quella catagen o di involuzione e infine la telogen, quella di riposo. Se, come già anticipato, nel periodo che precede il parto i capelli sembrano più folti, dopo aver partorito subentra direttamente la fase telogen, e tendono a cadere. Questo fenomeno fisiologico è meglio noto con il nome telogen effluvium post-partum

– Stress. Quando si diventa genitori, si sperimenta un notevole stress, dovuto ai nuovi ritmi quotidiani scanditi dai propri figli. E, se correlato alla mancanza o all’interruzione del sonno, ci sono delle ripercussioni anche sul cuoio capelluto: i capelli tenderanno, a lungo andare, a sfibrarsi

Caduta dei capelli dopo la gravidanza, come gestirla?

Prima che la perdita dei capelli inizi a estendersi maggiormente su tutto il tuo cuoio capelluto, ecco alcune strategie da mettere in atto:

– Segui una giusta alimentazione. Una dieta ricca di vitamine, soprattutto A, C e D, proteine e omega-3 e nutrienti essenziali come zinco e ferro, sarà un’ottima alleata per la tua chioma. Privilegia i prodotti freschi ed evita troppi zuccheri. Infine, mantieni una giusta idratazione nel corso della giornata per avere dei capelli più sani e in salute

– Tieni lontano lo stress. Per evitare di soccombere a situazioni molto stressanti, cerca di praticare esercizio fisico o fare camminate, yoga e mindfulness: ne beneficerà anche la tua capigliatura, limitando l’indebolimento dei follicoli piliferi

– Fai massaggi al cuoio capelluto. Massaggia delicatamente la tua cute con dei movimenti circolari che aumentano la circolazione sanguigna. E ricorda di usare prodotti naturali come l’olio di ricino, l’olio essenziale di rosmarino o anche quello di cocco che stimolano la crescita dei capelli che puoi diluire nello shampoo o usarli dopo per lo styling

– Evita calore eccessivo e acconciature particolari. L’utilizzo troppo ravvicinato del phon non fa altro che indebolire una cute già rovinata, specialmente se hai le doppie punte. Inoltre, lascia respirare il tuo cuoio capelluto, evitando acconciature come code troppo strette e shampoo troppo aggressivi cha causano prurito e ulteriori danni

È possibile tornare ad avere una chioma sana?

La perdita dei capelli post-gravidanza può causare ansie e preoccupazioni, ma ricorda che è un fenomeno temporaneo. Con tempo e con pazienza, seguendo la giusta dieta con l’apporto dei nutrienti necessari, usando i prodotti giusti e seguendo altri piccoli accorgimenti come fare massaggi al cuoio capelluto ed evitare acconciature troppo strette, guarirai ancora più rapidamente.

Di norma, il tipico ciclo di crescita avviene tra 6 e 12 mesi dopo il parto, ma il tempo di recupero varia da persona a persona. Se hai bisogno di qualsiasi altra informazione contattaci subito: Hair Port sarà lieta di aiutarti e assistersi in qualsiasi momento.

Leggi anche: Trapianto di capelli con cellule staminali: il futuro della terapia