Donne e perdita di capelli: gestire il problema con successo

 

La perdita di capelli per le donne può avvenire in qualsiasi momento, avendo un grande impatto sulla fiducia in loro stesse. Sebbene si pensi che riguardi principalmente gli uomini, secondo uno studio del 2022 pubblicato sull’American Academy of Dermatology è un fenomeno che colpisce milioni di donne, specialmente tra i 40, 50 e 60 anni. Vediamo ora le soluzioni e strategie per affrontare la perdita in modo efficace e ritrovare una chioma sana.

Come risolvere la caduta dei capelli attraverso la dieta?

La perdita di capelli nelle donne può essere causata da una varietà di fattori e quali sono le cause alla base di questo problema? Molte possono sperimentarla per una serie di motivi, come ad esempio la gravidanza, la menopausa, e problemi alla tiroide, ma può dipendere anche dalla genetica, dai cambiamenti ormonali, stress e carenze nutrizionali. Per rallentare la caduta dei capelli alcune donne iniziano a seguire una dieta più salutare.

Oltre a bilanciare bene proteine e vitamine essenziali per la salute dei capelli, è essenziale introdurre nutrienti, la cui assenza o carenza genera l’indebolimento. Il rame, contenuto in cereali, legumi e frutta secca garantisce la pigmentazione del capello, ovvero, rallenta la fase di incanutimento, mentre lo zinco che si trova nei crostacei e nella carne stimola la crescita dei follicoli piliferi, rafforzandoli e dona lucentezza, infine il selenio presente negli anacardi, latticini e noci previene la caduta e una sua carenza, invece, può portare all’alopecia.

Inoltre, è necessario introdurre anche la biotina contenuta negli spinaci, nelle uova e nei formaggi che agisce contro perdite copiose ed è indispensabile per la produzione di cheratina, il principale componente del capello che protegge la cute.

Come gestire l’alopecia con l’uso di prodotti non aggressivi?

L’alopecia, come già accennato, colpisce anche molte donne e se stai sperimentando questo problema è bene non pettinare troppo spesso i capelli e utilizza shampoo e balsami adatti al tuo cuoio capelluto. Inoltre, evita l’uso eccessivo di prodotti chimici o di calore, nonché l’uso di piastre. Utilizza, invece, prodotti che contengono biotina, cheratina e collagene e maschere con prodotti naturali. Infine, puoi optare per un taglio corto o scalato che copra le parti diradate: i capelli sembreranno più spessi.

Come affrontare la situazione con successo?

Quando si nota un diradamento o una notevole una caduta dei capelli, il primo passo per affrontarli è non allarmarsi. Possono essere correlati a un periodo di forte stress o ansia, allo smog, o anche al cambiamento del clima, ma se dovessi notare delle aree completamente calve e, quindi, se il fenomeno sta diventando troppo evidente ed espandendosi, devi rivolgerti a dei professionisti in ambito tricologico per valutare la strategia che fa per te.

La perdita dei capelli è un problema molto comune e nel caso in cui fosse già troppo avanzata, potresti aver bisogno di sottoporti a un trapianto, in base al tuo grado di calvizie. Se stai già affrontando la caduta e desideri una valutazione professionale, non esitare a contattare la Hair Port Clinic.

Leggi anche: Calvizie precoce: prevenzione e gestione